A Pantelleria va in scena il tributo a Dario Fo: parole, musica e equivoci.

dario fo

Di Samuela Guida

Dario Fo, venuto a mancare il 13 ottobre dello scorso anno, è stato un uomo d’arte a tutto tondo e attivista italiano. Nel 1997 vinse il premio Nobel per la letteratura poiché «…seguendo la tradizione dei giullari medioevali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi».

Ed è proprio un “oppresso” uno dei protagonisti della sua commedia Non tutti i ladri vengono per nuocere, lo spettacolo messo in scena da “La Compagnia del Teatro Isola di Pantelleria” in questi giorni. Un ladro, penetrato in una casa signorile, si ritrova a doversi confrontare con una realtà borghese ricca e amorale e ciò serve da spunto per situazioni comiche e riflessioni di carattere sociale.

Una commedia divertente e vivace che è stata portata in scena con estrema bravura nell’arco di tre serate, dal 5 al 7 gennaio, e che vede la partecipazione di volti panteschi conosciuti come Pierangelo di Malta, Rosamaria Bernardo, Mimmo Giacalone, Loredana Costa, Mariella Almanza, Marco Micelli e Fabrizio Siragusa. La commedia è stata preceduta da un monologo sul senso della vita recitato da Marco Micelli e da un intermezzo musicale che ha visto come protagonisti Mauro Brignone e la collaborazione di “Astarte” che si sono esibiti in “E chi ce lo fa fare”, una canzone scritta dallo stesso Dario Fo con la musica del maestro Fiorenzo Carpi per Canzonissima alla RAI nel 1962. Questa canzone, insieme ad altre dallo stesso Fo e a degli sketches satirici apparentemente innocui di Dario Fo e Franca Rame provocarono proteste e polemiche e valsero l’allontanamento dei coniugi dallo spettacolo.

Le opere di Dario Fo portate in scena al Cineteatro San Gaetano fanno sorridere ed intrattengono e, allo stesso tempo, veicolano un messaggio forte di satira politica e sociale e, noi giovani dell’Agorà, ci teniamo a fare i nostri complimenti a tutti coloro che ne hanno reso possibile la rappresentazione.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:

PinIt