Cara vite ad alberello, Tanti Auguri.

comitato

Cara Vite ad alberello, Tanti Auguri.

Oggi compi un anno dal tuo riconoscimento Unesco. E come ogni compleanno che si rispetti, anche il tuo va festeggiato. Non ti aspettare però alcuna festa di popolo: nessun abito degno delle grandi occasioni verrà tirato fuori dall’armadio.

Non ci sarà neppure una festa a sorpresa! Nessuna circolare passerà tra i banchi di scuola a ricordare ai più giovani del tuo compleanno. Un regalo di contro però lo riceverai, pensa che oggi la tua pratica agricola verrà inserita nello statuto del nostro comune. Ancora tanti auguri!

Ma sono certo che qualcuno gli auguri te li farà: qualche insegnante ,più sensibile, ricorderà agli studenti di questo giorno speciale e qualche contadino, lontano dai riflettori, nella religiosità del proprio “macaseno”, eseguendo un rito che si ripete da 2000 anni, sorseggerà un buon bicchiere di vino novello e volgendo lo sguardo verso i campi,ora incolti, sorriderà, triste, ma sorriderà. Ma in fondo tutto questo, tu, già lo sapevi.
Auguri!

Angelo Casano

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:

PinIt