Chiude la discarica di Siculiana. A Pantelleria serve davvero?

discarica

Cancelli chiusi per i comuni che conferiscono i propri rifiuti a Siculiana (Ag) presso la discarica della “Catanzaro Costruzioni”. L’impianto infatti ha raggiunto la capienza massima e quindi non potrà ricevere più la spazzatura dei comuni della provincia di Agrigento, ma anche di Trapani e delle altre province che utilizzavano l’impianto di stoccaggio e smaltimento di Siculiana e che adesso dovranno trovarsi una discarica alternativa. Anche Pantelleria da un paio di anni portava i propri rifiuti in tale discarica.

Ma a Pantelleria serve davvero una discarica?

Oggi sono sempre più i comuni che mirano alla strategia rifiuti zero.

Schematicamente è possibile riassumere la strategia Rifiuti Zero in tre punti:

Eliminare l’incenerimento dei rifiuti e strutturare un sistema di raccolta che aumenti la quantità di materiale differenziabile ed ottimizzi la qualità del materiale da riciclare, diminuendo contestualmente la quantità di rifiuti prodotti;

Incentivare il riuso del materiale riciclato, la riparazione di oggetti e operare scelte di vita che diminuiscano la percentuale di scarti (es. uso di prodotti alla spina);

Sostenere la progettazione e la produzione di prodotti totalmente riciclabili, riutilizzabili e riparabili.

Anche il nostro comune in questi giorni ha presentato alla popolazione un nuovo piano della gestione dei rifiuti, che a mio parere,va nella direzione giusta. 

Solo dei folli potrebbero continuare a produrre rifiuti in maniera sconsiderata non tenendo conto dei gran vantaggi, sia economici che in termini di qualità della vita, che comporta una gestione di rifiuti (differenziata, compostaggio etc )  attenta e responsabile.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:

PinIt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *