Eco-isola, finalmente! | Pantelleria 2025 | Samuela Guida

ecoisola

Sebbene una decina di anni fa sembrasse lontana ed irraggiungibile l’idea di un’isola eco solidale, negli ultimi anni, dal 2020 fino ad oggi, sono stati raggiunti alcuni tra i traguardi più importanti nella storia della nostra isola. Questa mattina si sono infatti firmate le ultime carte che fanno di Pantelleria un’isola finalmente libera dalla minaccia delle trivelle, ponendola alla pari di tutto il territorio mediterraneo: una brutta storia iniziata tanto tempo fa alla quale possiamo finalmente aggiungere la parola Fine. 

Dobbiamo complimentarci con noi stessi per i grandi traguardi che abbiamo raggiunto in questi anni: dalle macchine ad idrogeno all’utilizzo delle energie rinnovabili, il popolo pantesco ha saputo ergersi a difesa dell’ambiente facendo diventare Pantelleria un esempio per l’intera Nazione. 

È in quest’ottica che è nata pochi anni fa l’Università di Tutela del Territorio che ha trovato nella nostra isola la sua sede principale e che, ad oggi, conta un numero sempre crescente di studenti provenienti da tutta Italia. L’UTT forma menti capaci di agire in difesa e salvaguardia della flora e fauna marina e terrestre e dal prossimo anno accademico aprirà le porte anche alle Università internazionali. Grazie a tutte le associazioni che hanno visto il potenziale dell’ambiente pantesco il tasso di inquinamento sia del suolo che delle acque è adesso al minimo e la biodiversità dei nostri mari conta alcune tra le specie che, fino a pochi anni fa, rischiavano l’estinzione. 

Investendo nella cultura e nell’ambiente Pantelleria è riuscita a diventare l’isola che sognavamo noi nel lontano 2012, un’isola che guarda al domani e senza paura né indecisione si pone in rapporto con gli altri animata dall’unico sentimento che in questi anni non l’ha mai abbandonata: l’amore verso la propria terra.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *