Il comitato studentesco: Non abbiamo spazi idonei alle nostre attività.

scuola

Lo Stato vuole combattere la tossicodipendenza, la dispersione scolastica e la criminalità giovanile e poi non concede ai giovani, il futuro della società, le condizioni fondamentali: avere un luogo di incontro.

La lettera inviata dal comitato studentesco di Pantelleria al dott.Gerardi, dirigente Ufficio scolastico regionale per la Sicilia Ufficio XI ambito territoriale per la provincia di Trapani.

Gentile Dott. Girardi,
noi studenti di Pantelleria, oltre a tutte le problematiche che comportano l’isolamento con il resto d’Italia e il vivere in un’isola lontana dalla terraferma, ci troviamo a convivere con degli spazi non idonei alle nostre attività. L’edificio sede dell’Istituto Superiore “Vincenzo Almanza” comprende un ampio locale seminterrato destinato a Centro Risorse contro la dispersione scolastica ed utilizzato, negli anni passati, come aula magna e palestra.

Purtroppo non possiamo usufruire di questi spazi a causa della temporanea inagibilità (che dura ormai da diversi anni) e che richiede interventi urgenti di manutenzione. Un bellissimo Centro Risorse di cui non possiamo usufruire!! Non possiamo avere una biblioteca, non possiamo incontrarci il pomeriggio, non possiamo svolgere attività sportiva. Costretti ad elemosinare locali ai vari enti del territorio per svolgere le assemblee d’istituto o dei semplici incontri. Costretti a sentirci in debito verso Associazioni, Parrocchia, Comune, volontari che prestano il loro servizio come Misericordia, sempre a sentirci un “peso” per gli altri.

Lo Stato vuole combattere la tossicodipendenza, la dispersione scolastica e la criminalità giovanile e poi non concede ai giovani, il futuro della società, le condizioni fondamentali: avere un luogo di incontro. Lo scorso ottobre abbiamo chiesto e ottenuto un incontro con l’avv. Diego Maggio, Responsabile del Settore 5 del Libero Consorzio Comunale di Trapani e con l’architetto Gandolfo, responsabile dell’Edilizia Scolastica, rendendoli partecipi del nostro disagio. Con il passare delle settimane siamo stati informati che la perizia di lavori predisposta dai competenti uffici prevede un costo complessivo di circa €100.000. Temiamo che, a causa dell’elevato importo, l’intervento di manutenzione non sarà posto in essere, in tempi ragionevolmente brevi, a causa delle risorse limitate a disposizione del bilancio del Libero Consorzio Comunale di Trapani. Ma… “nel lungo periodo, siamo tutti morti”.

A noi non interessano strutture all’avanguardia della tecnologia, a noi interessa poter incontrarci nel nostro luogo in sicurezza e salubrità. Speriamo di trovare in Lei sensibile disponibilità e confidiamo nel Suo autorevole sostegno a sollecitare il Consorzio a trovare una rapida soluzione, ipotizzando anche la realizzazione di un primo stralcio di lavori essenziali ed il completamento in un periodo successivo ed il ricorso ad eventuali sponsorizzazioni da parte di privati.
In attesa di Sue cortesi notizie, colgo l’occasione per porgerLe i più cordiali saluti.

Pantelleria, 12 Gennaio 2016
Il Presidente del Comitato Studentesco dell’Istituto di Istruzione Superiore “V. Almanza” di Pantelleria
Giacomo Belvisi”

Pieno appoggio dall’intera associazione culturale Agorà alle richieste dei giovani studenti panteschi. 

Restiamo in contatto.

Condividi: