Isola ENERGETICA | Danilo Ruggero

energia_verde

Sono concorde con la teoria che spesso è meglio tenersi stretto ciò che uno ha con certezza , anziché giocare d’azzardo e restare poi sfortunatamente a mani vuote. E’ evidente nell’uomo questa sua ‘resistenza al cambiamento’. Quell’opposizione, anche inconsapevole, che una persona attua nei confronti di possibili cambiamenti futuri. La paura del nuovo. La paura di modificare quella situazione di “Va bene ‘anche’ così”, perché ciò potrebbe comportare anche un peggioramento delle cose. Ma ci sono momenti in cui è necessario aprire gli occhi. Momenti in cui è necessario rendersi conto che esistono delle situazioni mature che consentirebbero di poter modificare la realtà in cui viviamo solo in meglio. Ci sono volte nella storia in cui è doveroso andare avanti, perché rifugiarsi nel presente e lasciarsi dondolare dal tempo e dalla realtà, produrrebbe comunque un cambiamento non sempre, a quel punto, desiderato o totalmente gestibile.Anche in una realtà piccola come Pantelleria, attualmente esistono quelle situazioni mature sopra citate. Situazioni mature per un cambiamento. Non parlo di politica, di comune, di destra o di sinistra,l’articolo è finalizzato ad altro perché sto parlando di … ENERGIA.

Anni orsono, prima della guerra, è stata fatta una scelta d’amministrazione energetica per l’isola che sicuramente era l’unica via, in quanto lo sviluppo scientifico non permetteva sicuramente altro. Poi circa 65 anni fa, questa scelta d’amministrazione energetica è stata portata avanti tentando di gestire in maniera più efficiente la rete di distribuzione elettrica. Nulla da dire, è passato molto più di mezzo secolo e magari ancora non vi era la consapevolezza delle proprietà presenti nella nostra isola, o forse c’era dietro altro, chi lo sa.
 
Il fatto è che adesso, nel 2012, è arrivato il momento di prendere consapevolezza della stessa isola che abbiamo sotto i piedi. E’ stata soprannominata “Isola Energica”. Hanno detto che è il luogo ideale per la produzione di energia con fonti rinnovabili di qualsiasi tipo. Hanno fatto studi sul nostro moto ondoso, costruendo un nuovo impianto, appositamente per il nostro mare. Non voglio fare l’ennesimo l’elenco sui benefici che porterebbe l’utilizzo di energia rinnovabile.E’ mio obiettivo sollevare le coscienze, la curiosità, la voglia di cambiamento. Potremmo diventare un esempio per molti paesi di tutto il mondo se solo ne avessimo il coraggio di cambiare qualcosa; se solo ci rendessimo conto dell’ enorme capacità di questa piccola isola o se solo gli dessimo la possibilità di mostrarci ciò che può fare, Qualcuno, da qualche anno sta cercando di spiegare questa ‘forza naturale’ detenuta da Pantelleria e la possibilità di un futuro ecosostenibile che potrà arrivare solo se, noi isolani, ne prendiamo coscienza. 
Anche quest’anno, quel qualcuno, rinnova l’appuntamento il 16 e il 17 Giugno, dove si riuniranno professori ed esperti del settore dell’energia rinnovabile in un convegno presso la sala congressi dell’Hotel Cossyra, alle ore 9:00. Come sempre si spera in un bel punto di partenza per milioni di progetti. Si spera di smuovere quell’animo conservatore immobile tipico del pantesco. Cambiamo tutti insieme qualcosa nella nostra isola e partiamo da un bene comune: Lei stessa.
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *