La professoressa D’Orsogna a Bruxelles: perforazioni petrolifere in aree marine protette

Ringraziamo l’amico Guido Picchetti per la segnalazione.

La Prof.ssa D’Orsogna a Bruxelles…
Trasmesso dal vivo in streaming l’intervento di Maria Rita di ieri, 4 mar 2015, presso la Commissione Ambiente del Parlamento Europeo. La sua durata 2 ore e 11 minuti. Ringrazio Amalia Assunta Di Florio per avermi segnalato la pagina su YouTube dove la registrazione risulta stamane pubblicata…
PS. L’intera registrazione dura tre ore e 44 minuti. Ma i primi 40 minuti sono di attesa, del tutto da saltare. Poi si entra nel vivo con gli interventi dei due parlamentari europei promotori del dibattito: il lucano Piernicola Pedicini, e Giovanni La ViA, presidente della Commissione Ambiente del parlamento dell’UE (entrambi del M5S). Due interventi di presentazione molto interessanti che spiegano bene le motivazioni del dibattito. Ad essi segue l’intervento di Marianne Wenning, esperta dll’UE sui temi legati legati dell’ “Acqua”.

Interessante l’intervento della professoressa D’Orsogna, ospite dei giovani di Agorà quest’anno in occasione della conferenza “Riempiamo il mare di Passito, no alle trivelle”. La professoressa ha sottolineato nel corso del suo intervento il paradosso rispetto al fatto che vengono autorizzate nuove perforazioni petrolifere in aree in cui sorgono aree marine protette. L’AMP di Pantelleria che ne pensa?

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:

PinIt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *