La Salita di Diana Ceni in scena con l’associazione Orizzonti Panteschi.

la salita

Giovedì 25 agosto alle ore 21,30, nel Giardino del Porton Blu delle Cantine D’Ancona, nell’ambito delle iniziative dell’Associazione “Orizzonti Panteschi”, finalizzate alla realizzazione del parco giochi San Leonardo, avrà luogo lo spettacolo “LA SALITA” di  e con Diana Ceni, regia di Alberto Oliva e Mino Manni.
Offerta libera

Dopo il successo di “Fritto misto” di giovedì 18 agosto, un altro collaudato spettacolo.
Si tratta della ripresa del monologo portato in scena al Teatro Libero di Milano,  al Faro Teatrale di Milano, e al Castello di Valeggio nel 2015 con successo di critica e di pubblico. Il video, registrato dal vivo, è stato proiettato l’estate scorsa al Circolo Kohoutek di Tracino nell’ambito della rassegna “Stasera ci raccontiamo” curata da Diana Ceni e Franca Kopreinig.

In salita si può smettere di correre ma non di pedalare: bisogna andare sempre avanti, pedalata dopo pedalata, vivere ogni giorno, con la giusta ironia.
Basterà una bicicletta per narrare gioie e dolori di una vita intera?
Diana Ceni si racconta a… ruota libera in un monologo divertente, nostalgico e pieno di vita!
Una maglia rossa con il nome Diana scritto con lustrini, le scarpe in tinta e una bicicletta al centro della scena.
E lei, Diana Ceni, inizia a pedalare.
In bicicletta in salita non ci si può fermare.
Non ci si può arrendere e Diana Ceni non vuole arrendersi: la sua pedalata ha quel tanto di furioso che permette di superare ostacoli e impervietà. Racconta la sua storia. Sono sprazzi di memoria che narrano di vita, di gioventù, di amore ma anche di vecchiaia di lutto di morte.
I suoi non sono rimpianti, ma ricordi di momenti felici. E passati.
Contro il senso della solitudine solo il teatro l’aiuta a lottare, permettendole di vivere tante vite, immaginare tante storie.

Condividi: