L’album fotografico “Lacrima” di Clara Greco contro le trivellazioni.

trivellazioni

Di Clara Greco

L A C R I M A è un piccolo progetto fotografico che mi sta a cuore, un altro modo per divulgare un messaggio di paura e opposizione nei confronti della decisione di trivellare nei nostri mari.

Ho voluto immergere simbolicamente i “nostri” corpi in quello che potrebbe essere il destino del nostro mare, creando una metafora buia di ciò che potrebbe significare un’eventuale perdita di petrolio per la fauna e la nostra sopravvivenza stessa.

Ho voluto pensare a questi corpi umani come corpi di gabbiani ricoperti e stremati dal catrame , la classica immagine messa in risalto ogni qualvolta si verifichi una perdita ingente (o meno) di petrolio in mare.

Questo è solo un modo in più per far girare il messaggio. Le immagini , quindi la fotografia e l’arte tutta, fungono da forte stimolo emotivo per l’osservatore, causando un trasporto interiore che potrebbe dar vita ad un’idea.

Vi invito ad immergervi nelle immagini, sperando di riuscire a muorere qualcosa in più nel vostro profondo a proposito della problematica delle trivellazioni.

Ringrazio Samuel Gorgone che è stato un aiuto fondamentale per la realizzazione del progetto, le persone che hanno posato per me e l’Associazione Agorà , che mi ha concesso gli spazi per realizzarle.

Tantissimi artisti si stanno esprimendo per la stessa causa , qui il link della raccolta delle opere di coloro che stanno partecipando al progetto “Artisti contro le trivellazioni petrolifere in Sicilia” organizzata da Orgenica London, a cui partecipo anche io https://www.flickr.com/photos/130991689@N03/

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato:


Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *