L’Ars dice no al referendum contro trivellazioni petrolifere.

L’assemblea regionale Siciliana dice no al referendum contro le trivellazioni petrolifere.
L’Assemblea regionale non ha raggiunto il quorum di 46 voti favorevoli (la maggioranza più uno dei parlamentari, pari a 90) per i due quesiti relativi all’art.38 dello “Sblocca Italia” e all’art.35 del decreto Sviluppo: il primo ha ottenuto 38 voti favorevoli, 16 contrari e 2 astenuti; il secondo 32 favorevoli, 15 contrari e 2 astenuti.

La Sicilia dunque non farà parte delle regioni italiane che propongono il referendum contro le trivellazioni petrolifere. Ricordiamo che appena ieri la Sardegna si è unita  alle altre Regioni italiane Basilicata, Regione capofila,  Marche, Molise, Puglia che al contrario della Regione Sicilia si sono opposte all’articolo 35 e 38 del decreto “Sblocca Italia”.

Tempo fa anche noi giovani di  Agorà di Pantelleria avevamo manifestato la nostra contrarietà ai suddetti articoli del decreto Sblocca Italia avviando una campagna di sensibilizzazione all’interno del territorio isolano.
Avevamo dato vita ad un interessante conferenza tenuta dalla professoressa Maria Rita D’Orsogna qui a Pantelleria.

https://www.youtube.com/watch?v=7E0-d1OuYF8

Avevamo anche scritto una lettera di protesta al presidente Crocetta: http://www.agorapnl.it/sindaco-i-giovani-pantelleria-scrivono-presidente-crocetta-fermi-trivellazioni/

Più volte sul nostro blog abbiamo affrontato il problema trivellazioni.

http://www.agorapnl.it/caro-crocetta-fichi-dindia-petrolio/

Video: https://www.youtube.com/watch?v=WwveUePXuIM

E’ decisamente una decisione grave quella assunta ieri pomeriggio dall’assemblea regionale siciliana. Una decisione che punta ancora una volta sul petrolio piuttosto che sull’ambiente che dovrebbe di contro essere l’elemento principe per il rilancio dell’economia siciliana. Come si può pensare di rilanciare la Sicilia puntando su strategie ormai obsolete come le trivellazioni petrolifere. Come si può pensare di coniugare trivellazioni al turismo e alla valorizzazione del territorio.
Un piccolo esempio. Come potrebbe Pantelleria rilanciare il proprio turismo con una trivella a poche miglia dalla propria costa? Quale famiglia porterebbe i suoi figli in un’ isola circondata da trivelle?

Dite la vostra: http://www.agorapnl.it/diventa-autore-agora/

Seguici:

Condividi: