Nasce il comitato civico “Tutela Pantelleria”

comitato

Un comunicato stampa da parte del nuovo comitato civico “Tutela Pantelleria – Il parteciparco”

Le politiche sulla tutela ambientale, spesso nel passato non hanno considerato seriamente le comunità locali come facenti parte dello stesso sistema ecologico che si vorrebbe tutelare, nella convinzione che bastasse limitare i fenomeni antropici. Per poter elaborare dei piani di tutela su un territorio bisogna invece tenere conto anche degli aspetti sociali, storici e antropologici legati all’area geografica, non solo con l’analisi di uno status quo, ma anche con strategie per l’attivo coinvolgimento delle popolazioni locali che includano la costruzione, il recupero e la conservazione di pratiche sostenibili in cui i cittadini si possano riconoscere a livello identitario.

La mancanza di coinvolgimento diretto delle comunità locali nella tutela, a volte ha portato a mettere in crisi l’istituzione volta alla gestione (Parco, Area Marina Protetta etc.) rendendola inefficace; una serie di regole per la tutela non serve se le comunità locali non le fanno proprie mettendole in atto. La costituzione del parco nazionale “Isola di Pantelleria” deve essere l’occasione per iniziare un processo culturale e civico di partecipazione alla vita pubblica senza deleghe, in cui i cittadini possano essere partecipi alle scelte politiche e amministrative. Per questo motivo negli ultimi mesi a Pantelleria si è formato un comitato spontaneo dalla società civile, col nome provvisorio “TUTELA PANTELLERIA – IL PARTECIPARCO”, interessato alle questioni del Parco istituito di recente sull’isola.

Il comitato ha lo scopo di creare una comunità di interesse verso la tutela e lo sviluppo socio-economico del territorio, operando attraverso un processo partecipato in cui ogni singolo cittadino abbia la possibilità, sulle questioni del Parco, di conoscere ed essere informato, esprimere un parere diretto sulle varie fasi di nascita del parco e sui vari compiti messi in atto dall’ente: statuto, regolamento del parco, il piano del parco, ect.; prendere decisioni chiave sugli obbiettivi strategici con lo strumento della co-pianificazione e proporre in maniera diretta progetti sostenibili per il territorio. Il comitato vuole quindi strutturarsi nel rapporto con le istituzioni come intermezzo tra società civile e istituzioni, in un processo di intesa e trasparenza su tutti i livelli con le varie istituzioni coinvolte, a partire dall’amministrazione comunale fino al ministero dell’ambiente.

Come prima azione il nascente comitato spontaneo ha prodotto un documento che ha come oggetto: “Richiesta di protocollo di intesa con gli enti coinvolti nella costituzione e gestione dell’Ente Parco per il ruolo della comunità locale nella governance del Parco di Pantelleria” che è stato protocollato al comune di Pantelleria, attraverso posta certificata alla Regione Sicilia ed al Ministero dell’Ambiente nella persona del suo Direttore Generale; tale documento è supportato da più di 250 firme.
Il processo di assimilazione da parte di una comunità locale di un Parco come ente che tutela, è un processo lungo che necessita di un cambiamento culturale che può essere facilitato dalla partecipazione attiva dei cittadini alla gestione del bene comune.

Il nascente comitato spontaneo, nell’ottica di intraprendere questa strada lunga e laboriosa come la realizzazione di un processo partecipato, chiede la disponibilità di tutti coloro che hanno voglia di essere i costruttori del prossimo futuro dell’isola e delle sue scelte socio-economiche, con le nostre competenze e con il tempo libero a disposizione riusciremo a creare un organo completo, che ci rappresenti tutti al di là della politica.
Gli sforzi organizzativi per coinvolgere una comunità o una popolazione non sono pochi, ma è arrivato il momento di unirsi e di essere noi, che abitiamo sull’isola, a decidere il futuro in cui ci ritroveremo coinvolti e in cui cresceranno i nostri figli; questo comitato ha il dovere, quindi, di difendere le future generazioni, cercando di avere parte attiva nelle operazioni di costruzione e gestione del Parco.

La mail del nascente comitato spontaneo è: iopartecipopantelleria@gmail.com, non esitate a contattarci, siamo un gruppo di liberi cittadini che amano Pantelleria e che vuole schierarsi in prima linea, insieme alle istituzioni. E’ arrivato il momento di partecipare!

Comitato Civico Tutela Isola di Pantelleria

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Condividi: