Pantelleria ecologica: conclusa la campagna di informazione sulla raccolta dei rifiuti.

rifiuti

Pantelleria isola più ecologica, conclusa la campagna di informazione sul nuovo piano di raccolta rifiuti. 

Pantelleria sarà più ecologica. Con questo messaggio lanciato a tutta la popolazione si sono concluse le quattro serate organizzate dall’Amministrazione Comunale e dall’AGESP per far conoscere il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti urbani che partirà agli inizi del prossimo anno. Ieri sera l’ultimo incontro si è tenuto presso l’oratorio della chiesa davanti ad un pubblico attento che alla fine ha posto delle domande sul tema che è stato trattato dall’Assessore ai rifiuti Adriano Minardi, da Salvatore Gambino per il Comune di Pantelleria e dal ragionier Sabella, responsabile dell’AGESP, la ditta che ha vinto l’appalto per la raccolta dei rifiuti.

Con il nuovo progetto si passerà infatti al servizio di raccolta domiciliare porta a porta per poter differenziare le varie tipologie di rifiuti e quindi spariranno i cassonetti stradali. A breve, entro fine 2014, verranno consegnati a tutti i panteschi (sia utenze domestiche che non domestiche) gli appositi contenitori per la raccolta degli imballaggi in plastica e in carta e cartone, vetro/lattine, la frazione organica e l’indifferenziato.: Per i cittadini alla fine, aumentando la quantità di rifiuti differenziati, ci sarà un guadagno in quanto il Comune riceverà più soldi dai consorzi a cui arriveranno una maggiore quantità di plastica, carta, cartoni, alluminio e vetro. Il Comune sta portando avanti nello stesso tempo un altro progetto, insieme alla regione, per lavorare la parte organica dei rifiuti in loco da cui si potrebbe ottenere dell’ottimo concime da impiegare nelle campagne.

“La decisione di innovare il servizio di gestione dei rifiuti è stata presa con il preciso intendo di ridurre a monte la produzione dei rifiuti e ottimizzare così il costo del servizio a vantaggio di tutti – ha detto Salvatore Gino Gabriele, Sindaco di Pantelleria -. Siamo convinti che il nuovo progetto darà un nuovo volto alla nostra isola e tutelerà l’ambiente che oggi troppo spesso vediamo deturpato e siamo convinti che grazie alla collaborazione di tutti i cittadini raggiungeremo l’obiettivo di ridurre i costi di smaltimento e di introdurre un sistema premiale per il cittadino virtuoso. Più differenziata e meno rifiuti vuol dire infatti meno costi di smaltimento e di trasporto: un risparmio che sarà ridistribuito a beneficio di tutti i cittadini che insieme a noi vogliono cambiare volto all’isola rendendola più accogliente e pulita

Foto in copertina: Sandro Casano

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER:

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *