Pietro Gabriele presenta il suo nuovo disco a Pantelleria.Foto

pietro 3

C’era il pubblico delle grandi occasioni ieri sera al Cineteatro San Gaetano di Scauri alla prima di Pietro Gabriele, che torna a cantare nella sua isola dopo ben 5 anni presentando il suo nuovo disco.
Un due, tre si parte con il primo brano per finire circa due ore dopo  carichi di emozioni. Una bella serata all’insegna della buona musica.

Ottima la fotografia, splendido il gioco di luci. Pietro sa tenere il palco, si racconta, racconta la storia di ogni sua canzone, che in fondo è la storia della sua vita. Un giovane pantesco che ama e vive per la musica, che lascia dieci anni fa la sua isola per poter cercare di realizzare il suo sogno. E questo traspare in ogni sua canzone. Si evince l’amore, la passione, la speranza di un giovane cantante che ne ha già passate tante ma che non si arrende. Le selezioni a Sanremo giovani edizione 2012, dove si attesta con la sua canzone “Destino” fra i 30 cantanti più votati. “Pantelleria allora mi aiutò molto” confessa sul palco con la voce rotta dall’emozione. Nel 2013 ci riprova con Qualcuno da poter amare” che oggi dà il titolo all’intero disco.

Sublimi i ragazzi che lo accompagnano nella sua esibizione, Manuel Taranto, Andrea Balleari  e il formidabile pietro Dario Spezia. Sul palco Pietro invita a salire altri due giovani panteschi, Silvia Minardi e Danilo Ruggero, che con Pietro condividono lo stesso sogno. Poi l’abbraccio con il padre, che come dice il cantante :<< forse ci crede più di me in questa mia passione>>. Sono passate già due ore. E’ l’ora dei ringraziamenti e degli applausi. Bravo Pietro, simbolo dell’energia positiva di quest’isola, stimolo anche per i giovani panteschi. Bravo Pietro per aver creduto e voluto, con il sostegno della Asd Grazia e Crescere Insieme, uno spettacolo così diverso, così bello come quello di ieri sera. Lo spettacolo di Pietro.

Angelo Casano

RESTA AGGIORNATO. SEGUICI

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:

PinIt