Sen. D’Alì: spero che il nostro dialogo possa sfociare in una comune azione in difesa del nostro Mare.

trivelle

Ringraziamo il senatore D’Alì per il messaggio inviatoci. (Clicca qui) Per leggere i messaggi precedenti 

Ai signori consiglieri di maggioranza del Comune di Pantelleria:

-la mia storia politica e parlamentare è inequivocabilmente la più netta e “produttiva” in materia di ostruzione alle trivellazioni, non sto qui a ripercorrerla, ma mi piacerebbe farlo con voi in occasione di una mia prossima presenza a Pantelleria.
– le “promesse” elettorali in tema di “impegno” sono quelle di carattere politico che si “devono” fare in campagna elettorale e che si “devono” mantenere dopo. Io non conosco altro tipo di promesse e mi dispiace se qualcuno, evidentemente con il proprio modo di sentire, ne concepisce altre.
mi spiace che non abbiate compreso che io ritengo che le prime vittime della doppiezza della politica del sindaco e dei suoi referenti romani siate proprio voi che sostenete con atti e certamente con onestà intellettuale una linea che viene però di fatto disattesa da chi la dovrebbe concretamente promuovere, e per questo, quindi per protesta ho detto che vi dovreste dimettere
– a conferma di quanto sopra ciò che è accaduto ieri sera all’Assemblea Regionale Siciliana, dove il gruppo di Forza Italia ( e non genericamente il centro destra come dice il cronista Gabriele – quando tocca a noi sempre vago! ) ha presentato un ordine del giorno per impegnare il governo regionale ad impugnare la norma che sblocca le trivellazioni e che è stato approvato contro il parere del Governo Regionale del presidente Crocetta, grande vostro amico! ( a proposito, bel risultato come primo esordio del nuovo governo regionale!)
Spero che il nostro dialogo possa svolgersi sui civili binari del dibattito politico e sul riscontro degli atti e che possa sfociare in una comune azione in difesa del mostro Mare Mediterraneo e della nostra Sicilia, perché quando è in gioco il futuro dei nostri figli non possono esistere sterili diatribe e deve prevalere il comune sentire!

In questi giorni l’associazione Agorà ha avviato una campagna di sensibilizzazione contro le trivelle nel nostro mare. Invitiamo il sindaco, il consiglio comunale e il senatore D’Alì a partecipare alla nostra campagna mettendoci la faccia. Inviateci il vostro video contro le trivelle.  https://www.youtube.com/watch?v=Id3LSkoWCFc

Qualunque ospite volesse collaborare con Agorà può contattarci al seguente indirizzo agorapnl@gmail.com

RESTA aggiornato


 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *