Trasporti: Un tavolo (tecnico) difficile da costruire.

tavolo

Un pò di sana ironia non guasta mai! 

Era il 9 Giugno del 2014 quando un corteo cittadino guidato dal sindaco Salvatore Gabriele (leggi qui) si era ritrovato in Piazza Cavour per protestare contro l’inefficienza dei trasporti.  “Servono dei piani industriali, rivedere le convenzioni,ottenere navi nuove e veloci” aveva allora affermato il sindaco Gabriele.
All’indomani della manifestazione una nota del Sindaco invitava le forze sociali e politiche dell’isola a partecipare al tavolo tecnico sui trasporti, che da li a pochi giorni  si sarebbe dovuto tenere presso il Comune di Pantelleria.(leggi qui)  Il M5s di Pantelleria repentinamente aveva inviato una nota dichiarando la volontà di prender parte all’eventuale incontro. Il Pd di Pantelleria, pur non avendo appoggiato quella manifestazione, aveva affermato la volontà di partecipare all’eventuale tavolo tecnico cercando di portare un contributo alla discussione.
Nel frattempo sono passati alcuni mesi, ma ancora nessun tavolo tecnico è stato convocato.

Voci di corridoio ci facevano sapere che non vi era in comune un tavolo abbastanza grande da ospitare tutte le forze sociali e politiche dell’isola che avrebbero voluto mettere a disposizione la propria “professionalità” ed esperienza sul tema. Pantelleria ad un tratto difatti si scoprì essere abitata da grandi navigatori, mozzi, comandanti di navi e ammiragli. Tutti volevano dire la propria sui trasporti. Tutti volevano un posto a sedere in quel tavolo tecnico.

Il sindaco avrebbe così dato mandato di costruire un tavolo per il seguente fine. Nessun falegname dell’isola però, risultò essere all’altezza di rispettare tale arduo compito.
Il sindaco a quel punto, per rispondere alle crescenti pressioni da parte del M5s e del Pd di Pantelleria, avrebbe mandato a prendere un tavolo di siffatte dimensioni da Trapani. Il tavolo risulta essere pronto, ma  pare che i comandanti delle due navi stiano rallentando il trasporto perchè impauriti dalle conseguenze che potrebbero ricadere sul proprio equipaggio e sulle proprie navi da un eventuale istituzione del “tanto conclamato tavolo tecnico” !!!!!

Un caloroso abbraccio.
Anglo Casano

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:

PinIt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *