Una nuova mostra di scultura a Pantelleria.

pantellerite

Nella splendida cornice dell’isola di Pantelleria giorno 25 Luglio alle ore 18.30 verrà inaugurata la nuova mostra di scultura su “Pantellerite” presso la mediateca comunale dell’isola.
La mostra coordinata dall’artista Tufano e promossa dall’associazione culturale giovanile Agorà e dal centro Culturale V.Giamporcaro ospiterà opere in pietra create da soli artisti panteschi.

                                                                                          Il Manifesto

Il numero 9 è simbolo di completezza e compimento, infatti l’energia vibrazionale di questo numero comprende la forza di tutti quelli che lo precedono. E’ un numero che si riproduce continuamente, composto da 3 volte il numero 3(la perfezione al quadrato), serve da dissolvente per tutti i numeri senza che mai si associ a qualcuno né per somma né per moltiplicazione. E’ l’ultimo numero delle cifre decimali che rappresentano il cammino evolutivo dell’uomo; infatti nessun numero può andare oltre il 9.

Al cuore di questo nuovo progetto vi è una chiara simbologia numerica:
3 gruppi di  artisti, 3 curatori, 3 associazioni promotrici.  3 energie al quadrato che nel loro moltiplicarsi originano una forza superiore che al tempo stesso le amplifica e supera singolarmente. I 3 gruppi di artisti saranno i costruttori, le 3 associazioni le fondamenta e i 3 curatori il cemento necessario a tenere tutto insieme.

TUFANO , che come artista Fluxus si mostra sempre fluido e in divenire, ha fatto suo il concetto di opera d’arte totale che racchiude in sé ed esprime in un sol colpo tutte le arti, superando ogni confine e categoria. Da anni delega ad altri di occupare il suo  spazio ed anche in questo caso quando il presidente dell’associazione culturale V. Giamporcaro gliene offre uno per allestire una propria personale, l’artista gira l’invito coerentemente con la sua vecchia filosofia del Creare Lasciando Creare.

In questo senso TUFANO vuole essere la tripla espressione del 3, per cui trasmuta i talenti artistici e comunicativi in ispirazione sottile e creatività percettiva. Sono cambiati tempi e luoghi nel procedere della crescita personale: in principio vi era la propria produzione artistica culminata nell’incendio storico, in seguito l’artista si è fatto da parte limitandosi a “creare lasciando creare”, adesso si è compiuto un ulteriore grado evolutivo. Così egli persegue l’intento di radunare a sé diverse personalità, tenendole insieme e integrandole, dandogli modo di raccontare e
raccontarsi, di farsi vedere e di far vedere, si propone in un certo senso di “dirigere i lavori” ma senza prenderne pienamente parte.

L’artista ha ormai acquisito la consapevolezza del fatto di essere null’altro che un piccolo tassello di un mosaico molto più grande, in cui ciascuna tessera è unica e speciale, ma soltanto nell’armonia del tutto è possibile apprezzare la figura scaturita e ammirarne tutta la completezza.

A Milano il luogo espositivo era la casa-studio, oggi si sono allargati gli spazi con lo studio-laboratorio Pantelleria Residenza e si sono aggiunti gli amici responsabili dei  rispettivi centri culturali V.Giamporcaro  e Agorà che condividono con lui questo nuovo ciclo.

L’artista vuole offrire agli altri la possibilità di riempire un vuoto, non accontentandosi di occuparlo da sé dona all’ altro l’opportunità di esserne a propria volta l’autore; e così crea la propria opera lasciando agli altri il modo di creare la propria.

E stavolta il teatro in cui si svolge la scena è proprio l’isola di Pantelleria, attorno alla quale queste triplici energie creative si concentrano. Perché non si tratta solo di un’isola dallo splendido mare e dai pregiati prodotti, ma è molto di più; è questo che TUFANO da anni cerca di portare alla luce, di mettere allo scoperto le enormi potenzialità del territorio e dei suoi abitanti e renderli consapevoli e capaci di valorizzare ciò che la natura gli offre .

Ufficio Stampa
Josefina
Angelo Casano
Progetto Grafico
Mauro Silvia
Amedeo Rubino

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *