Abbiamo vinto: la vite ad alberello di Pantelleria patrimonio dell’Unesco.

cerisdi

Le notizie che contano: Pantelleria vince, la pratica agricola della vite ad alberello di Pantelleria è un bene UNESCO.

La commissione Unesco ha decretato il verdetto: la pratica agricola della vite ad alberello di Pantelleria da oggi farà parte dei beni immateriali dell’Unesco. Questa è una grande vittoria per l’intera isola. Una vittoria che riconosce la forza della storia e delle tradizioni che sta dietro al nostro elemento produttivo: L’uva zibibbo.

Aver un riconoscimento Unesco a pochi mesi dall’inaugurazione dell’EXPO di Milano, è una grande opportunità che tutti insieme dovremmo sfruttare al meglio dei modi.
L’Unesco non da soldi ma grandi opportunità, ora sta a noi salvaguardare con maggior forza rispetto al passato questo tipo di coltivazione. Partire dall’eccellenze della nostra isola per rilanciare Pantelleria.

Aver ottenuto un riconoscimento Unesco potrà rilanciare il turismo nella nostra isola. Secondo alcune indagini ISTAT i flussi turistici scelgono come meta, luoghi che rientrano nei beni salvaguardati dall’Unesco stesso.

Si Tratta di un grande risultato– dice il sindaco Salvatore Gabriele. Credo che darà un forte impulso all’agricoltura e ai nostri contadini. Oggi sicuramente è un data storica per tutta l’isola di Pantelleria

Il commento a caldo dell’assessore all’agricoltura Graziella Pavia:<<Ne valsa proprio la pena aspettare tutte queste ore per vivere questi 10 minuti di fibrillante emozione.Riscatto di dignità di generazioni di uomini sapienti che oggi ci permettono di essere Patrimonio dell Umanità>>

Da oggi il lavoro dell’uomo di Pantelleria, recentemente “umiliato” secondo il mio punto di vista (clicca qui) ,è stato finalmente valorizzato e apprezzato a livello internazionale.

CHE ABBIANO INIZIO I FESTEGGIAMENTI.

SEGUICI

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:

PinIt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *